Skip to main content

Il nuovo servizio di bike sharing partirà il 6 maggio a Gravina ed il 7 ad Altamura grazie a progetti di sharing mobility presentati da Ferrovie Appulo Lucane e finanziati dalla Regione Puglia tramite i fondi del D.L. 417/2022 che ha ripartito tra le Regioni le risorse del Fondo Nazionale per il Trasporto Pubblico locale, destinate al finanziamento di progetti per la promozione della sharing mobility.

A seguito di un avviso pubblico emesso da FAL, il servizio è stato aggiudicato da VAIMOO, che di recente ha attivato ulteriori servizi di Bike Sharing a Molfetta, Giovinazzo ed Asti e già presente da più di un anno a Bari.

“Dopo Bari, Molfetta e Giovinazzo  – commenta Matteo Pertosa, CEO e Fondatore di VAIMOO–  l’avvio del servizio nelle città di Gravina e Altamura lancia un altro segnale importante nell’ottica della transizione ad una nuova forma di mobilità che sia sostenibile, facile da usare e alla portata di tutti. Dopo diverse esperienze europee, siamo orgogliosi di poter contribuire ulteriormente alla crescita della ciclabilità nella nostra regione, dove le e – bike VAIMOO vengono progettate e realizzate. Il nostro obiettivo è portare questo volano per il miglioramento della vita urbana in tutti i comuni della Puglia”.

“Siamo particolarmente orgogliosi – commentano i vertici FAL – di poter dare avvio al bike sharing che costituisce un altro tassello nell’offerta di una mobilità sostenibile e moderna con al centro una pluralità di servizi finalmente interconnessi. Prende, quindi, sempre più forma il futuro della mobilità disegnato insieme alla Regione Puglia con il grande progetto MAAS (Mobility as a Service) finalizzato alla digitalizzazione del sistema di Trasporto pubblico locale e allo sviluppo di una piattaforma integrata per la pianificazione di percorsi personalizzati, anche scegliendo tra diverse soluzioni multimodali. Un progetto che produrrà grandi benefici non solo per i turisti, ma soprattutto per i pendolari e tutti i cittadini pugliesi utenti FAL che restano la nostra priorità. Delle 25 stazioni di bici previste in ognuno dei due comuni – aggiungono –  una è a ridosso della stazione ferroviaria FAL (sia ad Altamura sia a Gravina) consentendo così agli utenti di poter scendere dai nostri treni e muoversi in bici, con notevoli sconti sul costo del noleggio delle e-bike”.

Per maggiori informazioni in merito al servizio è possibile consultare le pagine dedicate:

Approfondimenti

White Paper
Micromobilità e Trasporto Pubblico: l'opportunità per ridurre l'uso di auto

Disponibile per il download